Salute dei denti e alimentazione

Alimentazione e salute dei denti sono strettamente collegate tra loro: mangiare in modo scorretto può infatti esporre allo sviluppo di carie e patologie gengivali.

La pulizia dei denti non è sufficiente: la cura dell’igiene della cavità orale necessita anche di una selezione scrupolosa di cibi e bevande.

Carenze di magnesio, zinco, ferro, manganese, vitamine C ed E possono indurre un calo delle difese immunitarie che può incidere non solo sul benessere dell’organismo, ma anche su quello della bocca. Per questo è necessario consumare alimenti che contengano queste sostanze nutritive e allo stesso tempo evitare o ridurre il consumo di altri.

Vediamo quali alimenti possono essere di grande beneficio per la salute di denti e gengive:

Latte e formaggi: grazie all’elevato contenuto in calcio proteggono lo smalto dei denti, prevalentemente composti proprio da questo minerale.

-Verdure a foglia larga, come ad esempio spinaci e lattuga, che stimolano la salivazione e contribuiscono alla pulizia della cavità orale.

Mele e frutti di bosco: contengono sostanze antibatteriche in grado di ridurre i depositi di placca.

Sedano e carote: mantengono la bocca idratata e contrastano la placca.

Carne bianca, pesce e legumi: contengono ferro e magnesio, necessari per la salute di denti e gengive.

Vino rosso in quantità moderate: ricco di polifenoli, che inibiscono la capacità dei batteri di aderire alla superficie dentale.

Tè verde: bevanda molto ricca in fluoro e polifenoli, i quali, come citato prima, contrastano i batteri che possono causare carie e malattie gengivali.

Agrumi, fragole, broccoli, pomodori: ricchi di vitamina C, utile per la salute delle gengive.

Ecco quali sono i cibi che invece possono danneggiare i denti:

Energy drink e bibite gassate: a causa della loro composizione zuccherina hanno un’azione corrosiva sullo smalto e sulle gengive.

Aceto e birra: negli anni possono danneggiare lo smalto.

Snack dolci e salati: lasciano residui adesivi sui denti, che ne possono danneggiare lo smalto.

Lascia un commento