Sapori dal mondo: la quinoa

La quinoa è una pianta erbacea della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola. Originaria del Sudamerica, viene normalmente coltivata in Perù, in Bolivia e in Ecuador. Conosciuta sin dai tempi degli Inca, si tratta di una pianta montana: cresce infatti rigogliosa tra i 3.800 e i 4.000 metri. Molto adattabile al clima e resistente al freddo, la pianta produce una specie di spiga, chiamata panicolo. All’interno di questa, vengono conservati i semi, poi utilizzati a scopo alimentare, come se fossero dei cereali. La quinoa non è quindi un cereale dal punto di vista botanico come si suol credere, e rispetto a questi ultimi ha un maggiore contenuto di amminoacidi e proteine.

La quinoa inoltre non contiene glutine: si tratta infatti di un alimento completamente gluten-free, che non deve preoccupare chi soffre di allergie o intolleranze al glutine. Con la quinoa si possono quindi facilmente sostituire altri alimenti che invece lo contengono, come il grano, il farro e l’orzo. La quinoa è poverissima di grassi e come tutti gli alimenti di origine vegetale non contiene colesterolo.

La quinoa può essere utilizzata in cucina sia sottoforma di semi sia come farina. La preparazione dei semi è molto semplice e non molto dissimile da quella del riso. Proprio per questa similitudine con quest’ultimo, è facile comprendere come ci si possa sbizzarrire con le ricette e gli abbinamenti, tra cui quelli di pomodori, zucchine ma anche zenzero. La farina, invece, può essere impiegata per la realizzazione di alcuni prodotti dolciari e da forno, tenendo però presente come la quinoa abbia uno scarso potere lievitante; per questo motivo, è spesso scelta per ottenere degli ottimi e croccanti biscotti.

La scienza ha confermato numerose proprietà benefiche della quinoa: essa è ricca di antiossidanti, ha eccellenti proprietà nutritive, è una ricca fonte di calcio, è d’aiuto contro il diabete, è molto digeribile, fornisce al nostro organismo fibre e proteine e può aiutare il nostro organismo a migliorare il metabolismo. Non sai come utilizzarla in cucina? Prova questa originale ricetta suggerita da Moltogustoso!

Lascia un commento