Ortaggio del mese di maggio: gli asparagi

Gli asparagi sono piante erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Liliacee (come aglio e cipolla). Sono originari dell’Asia, ma oggi sono ormai diffusi in tutta Europa.

Si suppone che il termine asparago possa derivare da un termine persiano che significherebbe germoglio: gli asparagi sono infatti costituiti da radici che producono i cosiddetti turioni, ovvero i germogli, che sono la parte commestibile.

Gli asparagi raggiungono il massimo della loro maturazione in primavera. La qualità più nota è di colore verde, ma esistono anche qualità di colore bianco, viola e rosso. Queste differenze cromatiche non comportano diverse proprietà nutrizionali ma solo un sapore diverso.

Questi ortaggi sono costituiti per la maggior parte da acqua e hanno perciò poche calorie: apportano infatti solo 24 kcal per 100 grammi, quindi sono indicati in caso di regime alimentare ipocalorico. Sono inoltre ricchi di fibre e antiossidanti. Hanno anche un indice glicemico molto basso, quindi sono indicati nell’alimentazione dei soggetti diabetici. Sono privi di colesterolo e grassi dannosi.

Vediamo insieme i benefici che gli asparagi possono apportare al nostro organismo:

-Apportano benefici al sistema nervoso e al cuore: il quantitativo di potassio presente conferisce agli asparagi proprietà utili al benessere sia dell’apparato cardiovascolare che muscolare.

Sono ipocalorici: grazie al loro basso apporto calorico, possono essere tranquillamente consumati in caso si debba perdere peso o per mantenersi in forma.

Proteggono i capillari: sono ricchi di rutina, una sostanza in grado di stimolare l’elasticità dei capillari e quindi di migliorare la circolazione del sangue

Prevengono le malformazioni fetali: è stato dimostrato che il consumo di asparagi è indicato per le donne in gravidanza in quanto essi apportano buone quantità di acido folico, essenziale per lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Sono tuttavia controindicati durante l’allattamento, perché potrebbero dare un sapore sgradevole al latte.

Sono depurativi e diuretici: i più noti benefici degli asparagi sono probabilmente quelli depurativi e drenanti. Grazie all’abbondanza di acqua e potassio, questi ortaggi stimolano la diuresi e la funzione renale, aiutando ad eliminare le tossine e quindi a ridurre la cellulite.

Fanno bene all’umore: gli asparagi contengono triptofano, il precursore della serotonina, ormone responsabile del buonumore.

Sono antiossidanti: negli asparagi sono presenti sostanze ad azione antiossidante come la Vitamina C e l’acido folico, che aiutano a combattere radicali liberi e contrastano la formazione di tumori.

Scoprili abbinati al salmone e al riso in questa gustosissima ricetta!

Lascia un commento