Come rimuovere gli odori e avere una cucina profumata

Cucinare è un’attività piacevole, ma quante volte, dopo aver preparato determinati alimenti come ad esempio verze, cavoli o frittura, vi siete ritrovati con odori poco gradevoli in cucina o sulle mani? Ecco per voi una raccolta di consigli su come rimuovere questi odori e lasciare la cucina pulita e profumata in modo veloce ed efficace.

CATTIVO ODORE DAL FRIGORIFERO: pulite gli scaffali con una miscela di acqua e aceto oppure, in alternativa, acqua e limone. Successivamente, lasciate nel frigorifero un bicchiere di plastica contenente del bicarbonato cha aiuterà ad assorbire gli odori.

CATTIVO ODORE DAL FORNO O DAL MICROONDE:  anche questi vanno puliti e igienizzati con acqua e aceto; inoltre, posizionare al loro interno un bicchiere di acqua bollente e succo di limone per qualche ora servirà a eliminare ulteriormente la presenza di odori sgradevoli.

CATTIVO ODORE DAI CONTENITORI: per evitare che si impregnino di odori sgradevoli, è sempre meglio usare contenitori in vetro, soprattutto per alimenti grassi e oleosi. Pulirli con sapone di Marsiglia e bicarbonato è la soluzione più efficace, ma qualora non bastasse si possono lasciare in ammollo in acqua e aceto per una notte prima di lavarli accuratamente.

CATTIVO ODORE DALLE TEGLIE DA FORNO: si elimina lasciandole in  ammollo in acqua calda con 2 cucchiai di sale grosso e mezzo bicchiere di aceto di vino bianco.

CATTIVO ODORE DAI CONTENITORI DELL’UMIDO: una volta a settimana lavate i contenitori con acqua e ammoniaca. Spargere sul fondo 2 cucchiai di bicarbonato e coprire con un foglio di giornale aiuta ad assorbire gli odori sul nascere.

Inoltre:

ODORE DI AGLIO E CIPOLLA: per rimuoverlo dalle mani si può usare della polvere di caffè impastata con poche gocce di sapone liquido. Dopo aver tritato o tagliato aglio e cipolla su un tagliere, per eliminarne gli odori basterà cospargere la superficie con bicarbonato di sodio e strofinare con mezzo limone prima di lavare.

ODORE DI VERZE E CAVOLFIORI: aggiungete all’acqua di cottura qualche goccia di aceto oppure un pezzo di pane secco.

ODORE DI FRITTO: aggiungete una scorza di limone nella padella contenente l’olio.

ODORE DI PESCE: per toglierlo dalle mani, strofinarle su mezzo limone può aiutare, ma non sempre è risolutivo. Un rimedio efficace è quello di lavarsi le mani con un po’ di dentifricio.

Per eliminare gli odori dai recipienti in cui si è preparato il pesce, è ottimo impastare un po’ di bicarbonato con il succo di mezzo limone, strofinare con una spugnetta e sciacquare con abbondante acqua fredda prima di procedere con il lavaggio abituale. Per i coltelli utilizzati per tagliare il pesce è bene strofinare la lama su una carota prima di lavarli.

Infine, vi vogliamo suggerire un rimedio casalingo veloce ed economico per FAR PROFUMARE LA CUCINA: fate bollire una pentola di acqua in cui aggiungerete scorze di arancia o limone, alcune capsule di cardamomo verde, un seme di anice stellato e una piccola stecca di cannella; a bollore abbassate la fiamma e lasciate sobbollire fino a che il profumo non si spargerà in tutta la casa.

Lascia un commento