Il radicchio e le sue proprietà benefiche

Il radicchio è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Asteraceae e, in particolare, al Cichorium. Si tratta dunque di cicorie, caratterizzate da un tipico gusto amarognolo, dovuto alla presenza di acido cicorico. La colorazione delle cicorie varia dal rosso-viola intenso al verde o variegato. Il radicchio rosso viene utilizzato soprattutto crudo per arricchire insalate miste, ma viene consumato anche cotto, in particolare come ottimo condimento per il risotto, abbinato con il gorgonzola come in questa ricetta.

Il radicchio è un ortaggio ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo: contiene potassio, magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio e ferro; contiene, inoltre, vitamine del gruppo B, C, E, e K. Ha un bassissimo apporto energetico, ed è quindi utile nelle diete ipocaloriche: 100 g contengono circa 13 kcalIn particolare:

-Grazie all’elevata percentuale di acqua, è un alimento depurativo e antiossidante: recenti studi hanno rivelato che il radicchio rosso contiene molte più sostanze antiossidanti rispetto ad alimenti più famosi per questa proprietà, come mirtilli e uva passa. Grazie a questa caratteristica, il suo consumo può rallentare l’invecchiamento cellulare e contrastare l’attività dei radicali liberi. Anche la pelle può trarre benefici dalle sostanze antiossidanti, mantenendosi giovane più a lungo.

-Le fibre contenute nel radicchio sono in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue: per questo motivo è un alimento molto consigliato a chi soffre di diabete di tipo 2.

-Il radicchio rosso, come tutti i vegetali di questo colore, è ricco di antociani e triptofano: i primi aiutano a prevenire disturbi a livello cardiovascolare, mentre il triptofano aiuta a combattere l’insonnia.

-Contiene inulina, che promuove la crescita di batteri benefici a livello intestinale, mentre blocca la crescita di quelli nocivi, apportando così vantaggi alla salute del colon.

-È utile per la salute degli occhi grazie alla presenza di luteina, che li protegge dalle malattie legate all’età.

-Il calcio ed il ferro presenti nel radicchio rosso sono in grado di favorire il metabolismo delle ossa, rendendole più forti.

Qualche curiosità:

-Il Radicchio Rosso di Treviso Tardivo è uno dei più pregiati, in ragione della complessità del processo di produzione: una volta raccolto, viene legato in mazzi e posto in vasche d’ acqua a temperatura costante e al buio, per favorire la ripresa del processo vegetazionale ed impedire alla pianta di produrre clorofilla: da qui il colore tipico. Dopo questo periodo in acqua, dai venti ai quindici giorni, è pronto per il consumo.

-Nel periodo da novembre a marzo, il Radicchio Rosso di Treviso IGP viene celebrato in una decina di manifestazioni popolari, Mostre e Feste del Radicchio, che uniscono folclore, enogastronomia, e tour rurali.

-Il radicchio rosso è stato utilizzato dagli antichi Egizi per la cura del fegato, per purificare il sangue e per i problemi alla cistifellea.

Lascia un commento